Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Urologia

L’Urologia è una branca specialistica medica e chirurgica che si occupa delle patologie a carico dell’apparato genito-urinario quali reni, ureteri, vescica, prostata ed organi genitali maschili esterni. Si occupa anche delle patologie del tratto urinario e vescicale femminile. Durante la visita urologica  attenzione viene posta alla diagnosi precoce del carcinoma prostatico,  tumori dell’apparato urogenitale, ipertrofia prostatica benigna, diagnosi di calcolosi urinaria, incontinenza urinaria maschile e femminile, disturbi della minzione,  disfunzioni all’apparato riproduttivo maschile e infezioni.

La visita urologica è essenziale dall’adolescenza e fino ai 30-35 anni per monitorare la fertilità, mentre per la fascia di età dai 45 ai 50 anni consente di monitorare la prostata e tutte quelle condizioni che potrebbero predisporre sia all’ingrossamento che eventualmente al tumore. Un controllo è molto importante anche senza sintomatologia.

Dott. Giuseppe Ciambrone

Urologo

Dott.ssa Teresa Lanza

Urologa

Dott. Francesco Sicoli

Urologo

Dott. Carmelo Zoccali

Urologo

Uroflussometria

Alla visita urologica  si associa l’esame uroflussometrico. L’esame viene effettuato con un uroflussometroè un dispositivo medico utilizzato per la valutazione della funzionalità del tratto urinario inferiore, ovvero la vescica e l’uretra. Si tratta di uno strumento non invasivo che consente di misurare la velocità di flusso dell’urina durante la minzione.

Il funzionamento dell’uroflussometro è abbastanza semplice: il paziente urina in un contenitore collegato all’uroflussometro, che misura la velocità di flusso dell’urina e ne registra il volume totale. In questo modo, il medico può valutare se esistono eventuali problemi nella funzione del tratto urinario inferiore, come l’ostruzione uretrale o la disfunzione della vescica.

L’uroflussometria è un test diagnostico molto utile per la valutazione di pazienti con sintomi urinari, come difficoltà a urinare, urgenza urinaria, incontinenza o problemi di svuotamento della vescica. Il test può essere eseguito sia su pazienti maschi che femmine ed è particolarmente indicato per la diagnosi di patologie come l’iperplasia prostatica benigna o la sindrome del tratto urinario inferiore.

  • Individuazione, monitoraggio e prevenzione di eventuali disturbi collegati alle funzioni 
    di natura sessuale o urinaria
  • Visita specialistica dell’apparato urinario: reni, ureteri, vescica, uretra. Negli uomini 
    anche della prostata
  • Problemi legati alla disfunzione erettile dell’uomo. Fisiologia e fisiopatologia 
    delle funzioni riproduttive maschili

Visita andrologica

L’andrologia si occupa in particolar modo della disfunzione erettile, dei recurvatum penieni e dell’infertilità maschile. L’andrologo è uno specialista che va bene a tutte le età, dai bambini fino agli anziani. Tratta i problemi dei soggetti di sesso maschile, con un’attenzione particolare alla fisiologia e alla fisiopatologia dellefunzioni riproduttive maschili, compreso il trattamento dei disturbi della sessualità e della fertilità maschile. Gli esami diagnostici permettono di individuare malattie e patologie come l’ipertrofia prostatica benigna, il tumore della prostata e i tumori delle vie escretrici come pelvi renale e vescica.

  • Ecografia dell’apparato urinario maschile e femminile
  • Ecografia testicolare con colordoppler dei vasi spermatici per la diagnostica del varicocele
  • Ecocolordoppler del pene per la diagnosi di deficit erettile
  • Diagnosi e terapia su incontinenza urinaria maschile e femminile 
  • Uroflussometria