Skip to content Skip to footer

“Il diabete non fa distinzioni”, a Cosenza visite gratuite grazie alla campagna di prevenzione targata gruppo Citrigno.

“Il diabete non fa distinzioni”. Questo lo slogan dello screening gratuito promosso a Cosenza dal Gruppo Citrigno, in collaborazione con l’assessorato alla Sanità di Palazzo dei Bruzi e la Sid, la società italiana di Diabetologia.

Il diabete è una malattia silente di cui soffrono 3,5 milioni di italiani. I sintomi sono sfumati, ma esistono dei campanelli di allarme: sete eccessiva, frequente bisogno di urinare, mancanza di energie, vista sfocata, lenta guarigione delle ferite e dimagrimento rapido.

“Il diabete non fa distinzioni”. Questo lo slogan dello screening gratuito promosso a Cosenza dal Gruppo Citrigno, in collaborazione con l’assessorato alla Sanità di Palazzo dei Bruzi e la Sid, la società italiana di Diabetologia.

Il diabete è una malattia silente di cui soffrono 3,5 milioni di italiani. I sintomi sono sfumati, ma esistono dei campanelli di allarme: sete eccessiva, frequente bisogno di urinare, mancanza di energie, vista sfocata, lenta guarigione delle ferite e dimagrimento rapido.

Un’attività fisica quotidiana e un’alimentazione equilibrata che riduca i carboidrati e prediliga l’assunzione di frutta, verdura, fibre, legumi e latte vegetale contribuiscono a tenere sotto controllo il diabete, riducendo l’insorgenza di complicanze. Dopo i 45 anni, in presenza di fattori di rischio, è necessario sottoporsi a controlli regolari della glicemia.

Nell’Asp di Cosenza mancano sei diabetologi rispetto a quelli previsti, con inevitabile allungamento delle liste di attesa. Lo screening gratuito promosso dal Gruppo Citrigno non risolve i limiti della sanità pubblica, ma ha il merito senz’altro di accendere i riflettori sull’importanza della prevenzione.